fbpx

Salone di Ginevra: ecco le novità

Salone di Ginevra: ecco le novità

Il Salone di Ginevra torna dopo quattro anni di assenza. Poche le case automobilistiche presenti, ma con novità interessanti. Spicca il gruppi Renault

Dopo quattro anni di assenza si è tenuto nei giorni scorsi, dal 27 febbraio al 3 marzo 2024, il Salone di Ginevra. La kermesse elvetica, a seguito dello stop imposto dal covid, è tornata con un format nuovo. Nonostante la partecipazione di poche case automobilistiche, ci sono state comunque novità interessanti.

Il Salone dell’Automobile di Ginevra torna, per la sua centesima edizione, in patria (in Svizzera), sul Palexpo, dopo due anni in Qatar. Il primo Salone dell’Auto in Svizzera aprì, infatti, le sue porte dal 29 aprile al 7 maggio 1905. Nel 1981, venne inaugurato il “Nouveau Palais des Expositions et des Congrès de Genève” (PALEXPO) e l’anno successivo accolse la sua prima manifestazione.

Come già detto, poche le Case automobilistiche presenti (Byd, Dacia, Isuzu, Lucid, MG Motor e Renault), molti, invece, i carrozzieri e i designer (ErreErre Fuoriserie, Kimera Automobili, Lazareth, Pininfarina e Totem Automobili). Assente il gruppo Stellantis, quello Volkswagen, i brand tedeschi premium e i costruttori giapponesi e coreani

Il Salone di Ginevra 2024 si è caratterizzata per le nuove quattro aree tematiche:

  • Adrenaline Zone, dedicata alle auto più veloci del mondo, a edizioni speciali, esemplari unici e al mondo del motorsport
  • Design District, dove si sono celebrati arte e artigianalità del design automobilistico
  • Mobility Lab, uno spazio dove brand di mobilità e non solo hanno mostrato le trasformazioni del mondo dell’auto
  • Next World, dove Polyphony Digital, azienda produttrice della serie Gran Turismo, ha permesso ai visitatori di correre sulle piste di mezzo mondo grazie a moderni simulatori di guida.

Presente, poi, lo spazio Classics Gallery – “100 anni di icone”, dove si sono celebrati i 100 anni del Salone di Ginevra con 35 tra le auto più iconiche che hanno debuttato nelle varie edizioni, dalla Jaguar E-type “9600 HP” del 1961 alla Porsche 901 “Quick Blue”.

Le novità al Salone dell’Automobile di Ginevra

Nonostante le tante assenze il Salone di Ginevra è stato un concentrato di tecnologia ai massimi livelli. Il gruppo Renault ha indubbiamente catalizzato l’attenzione con le novità dei suoi brand: la nuova 5 E-Tech Electric e la Dacia Spring. Ha, inoltre, vinto l’Auto dell’anno con la Scenic.

Renault 5 E-Tech Electric

È la prima vettura ad ospitare Reno, un compagno di viaggio virtuale, un avatar dalla spiccata personalità che interagisce con chi è a bordo e lo affianca in auto. È, inoltre, un esperto di elettriche tanto che può rispondere a tutte le domande al riguardo.


Ti potrebbe interessare: Auto elettriche: le più vendute a gennaio 2024

Dacia Spring

La nuova Spring offre per la prima volta la funzione di ricarica bidirezionale V2L (vehicle-to-load). L’elettrica può essere usata come fonte d’energia per ricaricare biciclette a pedalata assistita o monopattini elettrici, oltre che alimentare dispositivi come una macchina da caffè o un barbecue. È dotata di uno specifico adattatore che si inserisce nel connettore di ricarica dell’auto sotto la calandra e che fornisce la presa tradizionale da 220V/16A.

Yangwang U8

Il mega suv del colosso cinese Byd grazie alla funzione tank mode, può sia girare su sé stesso, ma soprattutto entrare in acqua e galleggiare, viaggiando fino a 3 kmh.  La procedura automatica di sicurezza spegne il motore a benzina, abbassa i finestrini e apre il tetto panoramico.

Lucid Gravity

Il suv premium del brand Usa è un’oasi di serenità. L’abitacolo offre, infatti, delle esperienze interattive di benessere come la Lucid Sanctuary e la Lucid Spaces, progettate per trasmettere la quiete a bordo, sia in viaggio o quando si è in attesa alla stazione di ricarica. L’abitacolo si trasforma in un’oasi di serenità, immergendo tutti i 7 passeggeri ospitabili a bordo nelle rilassanti atmosfere di luoghi magici come il lago Tahoe o Joshua Tree. Arriverà in Europa entro fine anno.


Ti potrebbe interessare: Microcar: quali sono, chi può guidarle

Microlino Lite

Al Salone di Ginevra è stata presentata anche la Microlino Lite. Si tratta della microcar guidabile a 14 anni, la cui nuova versione è stata svelata dal produttore svizzero. L’elettrica a 2 posti si riconosce per alcuni dettagli estetici, come i tocchi di arancione e le combinazioni cromatiche ed è disponibile in blu Venezia o antracite Berlino. L’allestimento comprende anche un tettuccio apribile. La Microlino Lite è prodotta a Torino.

Pininfarina Enigma GT

L’auto a idrogeno che Pininfarina ha esposto a Ginevra per ora è virtuale. È una vettura progettata con tecnologie avanzate e con motore a combustione. Lo studio di design del brand, portato a Ginevra, ha dimostrato le capacità e le competenze nella realizzazione di auto green.

Scopri alcune soluzioni di noleggio

Fiat Panda Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Opel Corsa Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Jeep Avenger Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Furgoni e Veicoli Commerciali Noleggio Lungo Termine con Key Renting
Audi Q3 Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
BMW X1 Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
×