fbpx

Auto ibride: è boom nel primo trimestre 2021

Auto ibride: è boom nel primo trimestre 2021

La auto ibride conquistano sempre più consensi tra i privati e le aziende. Un modo vantaggioso di approcciarsi a questo tipo di veicoli alternativi è sicuramente il Noleggio a Lungo Termine

Nei primi tre mesi del 2021 si è assistito ad un vero e proprio boom di immatricolazioni di auto ibride e, più in generale, delle elettrificate.

Se il Full Electric sta proseguendo la sua crescita lentamente, a causa ben noti limiti ancora esistenti in termini di infrastrutture e, soprattutto, di tempi di ricarica, l’auto ibrida si è ormai affermata.

La crescita della diffusione delle ibride è stata infatti esponenziale, raggiungendo una quota mercato totale del 30,4% sul totale, superando quella delle diesel e molto vicina al 33,1% delle benzina. Nei primi tre mesi del 2021, ne sono state immatricolate oltre la metà rispetto a quelle immatricolate in tutto il 2020 (dati UNRAE).


Ti potrebbe interessare: Auto elettriche: boom di vendite, ma il passaggio all’elettrico è difficile

Non è possibile paragonare i dati con il 2020, perché il lockdown totale e le misure restrittive hanno portato a un inevitabile crollo delle vendite. Nel dettaglio sono state immatricolate 120.757 auto mild hybrid e full hybrid, il 342,2% in più rispetto alle 27.311 dello stesso trimestre del 2019.

Hanno raggiunto una quota mercato del 26,8% contro quella del 5,1% di due anni fa. Per quanto riguarda le ibride plug-in, nei primi tre mesi del 2021 sono state immatricolate 16.408 auto, il 1.401,2% in più rispetto alle 1.093 dello stesso trimestre del 2019. Hanno raggiunto una quota mercato del 3,6% contro quella dello 0,2% di due anni fa.

Mercato dell’ibrido in Europa

Le auto benzina e diesel mantengono la leadership di mercato con il 75%, ma il comparto automotive in Europa si sta evolvendo gradualmente verso i sistemi di alimentazione elettrificata, tipologia che comprende sia le auto elettriche che le ibride (dati Acea, Associazione europea che raggruppa le Case costruttrici).

Nell’intero 2020, secondo i dati Acea, i veicoli full-hybrid hanno rappresentato l’11,9% delle vendite di autovetture nei mercati UE. Un valore percentuale raddoppiato rispetto al 5,7% che si era registrato nel 2019. 

Nel 2020, il totale delle auto ibride consegnate è stato di 1.447.973 unità, ovvero il 53,1% in più rispetto al 2019 (due anni fa erano state poco più di 956.800).

Come funzionano le auto ibride

Le auto ibride affiancano un motore elettrico al tradizionale propulsore alimentato a benzina o a gasolio. Questa soluzione permette un risparmio carburante decisamente significativo. Inoltre, quando è il motore elettrico a spingere l’automobile ibrida, le emissioni sono praticamente pari a zero.

Esistono diverse varianti di auto ibride: Full Hybrid o Ibridazione piena, il veicolo cammina per alcuni chilometri con la sola spinta del motore elettrico; Plug-in, sono simili alle Full Hybrid, ma hanno una batteria più potente e si ricaricano con una normale presa elettrica o una colonnina pubblica; Mild Hybrid o Ibridazione media, il veicolo utilizza l’energia prodotta dal motore elettrico solo in alcune fasi di funzionamento, come la messa in moto e la marcia a velocità bassa.

I sistemi Mhev (Mild Hybrid Electric Vehicle) contribuiranno sostanzialmente alla crescita dei modelli ibridi sul mercato. Il motivo è legato alle dimensioni ridotte e alla minore complessità rispetto ai tradizionali sistemi ibridi. Queste vetture usufruiscono di tutti i vantaggi delle ibride, a partire dall’accesso alle zone a traffico limitato e esenzioni bollo.

Nel Full Hybrid, detto anche Hev (Hybrid Electric Vehicle), il motore elettrico funziona insieme a quello a combustione interna ed è in grado di viaggiare al 100% in modalità elettrica per pochi chilometri. Le batterie si ricaricano nelle fasi di frenata e grazie alla presenza del motore termico. Non è, invece, presente una presa di corrente in grado di collegarsi alle stazioni di carica.

Nelle Phev (Plug-In Hybrid Electric Vehicle), cosiddetti modelli alla “spina”, il motore elettrico si ricarica anche con la presa di corrente e l’autonomia a zero emissioni sale fino a circa 50 chilometri. In questo caso l’elettrificazione è decisamente maggiore rispetto alle precedenti tecnologie, come sono maggiori i costi di acquisto.

Le aziende scelgono sempre di più le auto ibride

L’ibrido in flotta aziendale non è certo una novità. Sta, infatti, conquistando sempre più consensi non solo per l’aumento dell’offerta dei modelli, ma anche per il più basso livello di emissioni. Tra i vantaggi anche i risparmi negli spostamenti (ingresso nelle ZTL, parcheggi, ecc), l’abbattimento dei consumi e la tassazione agevolata.

Sulle prospettive di crescita dell’auto ibrida non ci sono dubbi. La direzione intrapresa dalle aziende è chiara: 75 Fleet Manager dichiarano di voler aumentare il numero dei veicoli nei prossimi 12 mesi, con un interesse rivolto in maniera particolare all’ibrido plug-in, seguito dal Mild Hybrid e dal Full Hybrid (fonte Fleet Magazine). Inoltre la preferenza della scelta verte sempre di più sul Noleggio a Lungo Termine.

Noleggio a Lungo Termine per i veicoli ibridi

Un modo vantaggioso di approcciarsi a questo tipo di veicoli alternativi è sicuramente il Noleggio a Lungo Termine. Questa formula garantisce la possibilità di guidare un modello di ultima generazione e in costante stato di efficienza. Soprattutto, senza doversi occupare degli oneri gestionali e di manutenzione legati alla proprietà del mezzo.


Ti potrebbe interessare:  Noleggio a Lungo Termine: il futuro della mobilità

In questo modo, il cliente non deve preoccuparsi della svalutazione del veicolo. Oggi il Noleggio a Lungo Termine di auto ibride rappresenta, insomma, una valida alternativa all’acquisto.

Scegli tra le proposte di Key Renting.

Questo sito utilizza cookie e tecnologie similari per il suo funzionamento e per l’erogazione dei servizi in esso presenti, cookie analitici (propri e di terze parti) per comprendere e migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, nonché cookie di profilazione (propri e di terze parti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell’ambito della navigazione in rete. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy. Cliccando su “ACCEPT” acconsenti all’uso dei suddetti cookie.
×