fbpx

Un’icona inconfondibile, elegante e di classe, la Fiat 500 sarà presto anche elettrica. Lusso e tecnologia per il nuovo modello del marchio torinese, che avrà un look aggiornato

La Fiat 500 elettrica si produrrà nello stabilimento di Mirafiori dove sono iniziati già i lavori di aggiornamento. Il nuovo modello a zero emissioni del marchio torinese sarà costruita su una specifica piattaforma sviluppata ad hoc. Avrà un look aggiornato e sarà un modello premium, tecnologico e lussuoso, che si posizionerà su una fascia di prezzo alta. In antitesi, dunque, con l’altra compatta elettrica, la Fiat Centoventi, la nuova Panda che fa dell’accessibilità uno dei suoi punti di forza (15.000€).

 

Insomma un’auto completamente differente, anche se avrà le stesse proporzioni della 500 come la conosciamo oggi. Le batterie, sviluppate con Samsung, saranno ospitate da un pianale specifico senza sottrarre troppo spazio a persone e bagagli.  Costerà probabilmente 30.000 €. La city car della Fiat continuerà a essere disponibile anche con motore a benzina, con una motorizzazione mild hybrid (ibridazione media).

 

L’obiettivo è quello di ridurre l’impatto sulla CO2 dell’intera gamma Fiat. Fino al 2021 saranno, infatti, prodotti tredici fra nuovi modelli, aggiornamenti e versioni a basso impatto ambientale con motori ibridi o elettrici. Il motore nelle auto elettriche utilizza l’energia elettrica accumulata dalla batteria trasformandola nell’energia meccanica necessaria a far muovere la vettura.

 

Le auto ibride hanno, invece, due motori, uno elettrico e uno a benzina. Il motore elettrico entra in funzione nelle partenze da fermo con l’energia accumulata nelle batterie e dà la spinta necessaria per raggiungere basse velocità. Superata una certa velocità e nei momenti in cui c’è bisogno di maggior potenza, parte il motore a benzina. Da lì in poi, i due motori sono in grado di funzionare insieme con la regia elettronica del sistema Hybrid Synergy Drive che ne modula l’interazione in ogni istante.

 

Il trend delle auto ibride e di quelle elettriche è in crescita, grazie all’arrivo di modelli sempre più affidabili e agli incentivi che il Governo ha messo in atto, con l’erogazione di un’ecobonus. I prezzi restano ancora piuttosto alti per la maggior parte dei modelli. L’alternativa potrebbe essere il Noleggio a Lungo Termine. Oggi, infatti, le società di autonoleggio stanno inserendo nelle flotte molti modelli di auto ibride. Con il pagamento di un canone mensile è possibile avere il veicolo e, compreso nel prezzo, una serie di servizi.

 

Tra le ultime offerte di Key Renting, per esempio, ci sono:

  • Toyota Corolla Hybridi Business: canone 241 €, per 36 mesi
  • Toyota C-HR Hybrid E-CVT: canone 270€, per 36 mesi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi