fbpx

Il 37% delle auto che circolano hanno pneumatici vecchi, il 9% ha pneumatici lisci, con picchi di oltre il 20% in alcune province. Una situazione di diffusa illegalità che ha riflessi pericolosi sulla sicurezza delle strade

In Italia circolano oltre 15 milioni di veicoli con pneumatici vecchi o comunque non conformi. Sono i dati preoccupanti della campagna “Vacanze sicure”, presentati alla conferenza stampa tenutasi a Roma lo scorso 11 luglio.

 

“Vacanze sicure” è un progetto che rientra tra le iniziative di “Pneumatici sotto controllo”, un marchio registrato di Assogomma e Federpneus con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del pneumatico come elemento primario di sicurezza stradale. È un progetto che da 16 anni contraddistingue le iniziative congiunte con la Polizia Stradale, per valutare le condizioni dei pneumatici delle vetture in partenza per le vacanze estive.

 

A maggio e giugno sono stati effettuati 10.500 controlli su 7 regioni (Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta).

 

I dati mostrano i particolare che c’è una stretta correlazione tra i veicoli con pneumatici vecchi, non conformi, e la loro età di immatricolazione.

 

Le auto più datate hanno, infatti, una percentuale più alta di pneumatici lisci, danneggiati  o non omogenei, rispetto alle vetture che non hanno ancora effettuato la prima revisione perché con meno di 4 anni. In particolare i veicoli con più di 10 anni di età presentano non conformità quasi doppie rispetto ai veicoli con meno di 10 anni.

 

Inoltre, il 2,7% del campione fermato aveva pneumatici non conformi alla carta di circolazione, mentre il 3,3% è risultato con gomme non omologate e il 4,4% delle vetture indagate presentava poi pneumatici danneggiati visibilmente.

 

Ma il dato più preoccupante, riguarda quello sulle gomme lisce: una media nazionale del 9% a fronte di picchi del 20% in alcune province. Su 39 milioni di auto che si muovono sul territorio nazionale, 3,9 hanno le gomme lisce dovute all’usura dello pneumatico.

 

I controlli di quest’anno hanno messo in luce anche un altro fenomeno rilevante: l’utilizzo nei mesi estivi di un equipaggiamento invernale. Il 36% delle vetture fermate era, infatti, equipaggiato con pneumatici invernali.

 

Dallo studio è emerso, quindi, che in Italia abbiamo un’età media delle vetture di circa 11 anni e 8 mesi: più l’auto invecchia e più il proprietario spende meno per aspetti legati alla sicurezza. Solo quando è strettamente necessario si cambiano gli pneumatici vecchi. Neanche i 100 € di multa previsti dal Codice della Strada sono un deterrente. Insomma, c’è una scarsa cultura della manutenzione delle gomme, nonostante dovrebbe essere superfluo sottolineare quanto sia importante lo stato di salute dei pneumatici per la sicurezza in strada.

 

Una soluzione potrebbe essere quella scegliere il Noleggio a Lungo Termine. Prendendo un’auto in renting potrai avere un veicolo sempre nuovo, pagando un canone mensile fisso. Non dovrai preoccuparti di niente, neanche del cambio dei pneumatici vecchi, penserà a tutto la società di noleggio!

 

Guarda le offerte di Key Renting e scegli quella più adatta alle tue esigenze.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi