ADAS auto: come funzionano i sistemi assistenza alla guida

ADAS auto: come funzionano i sistemi assistenza alla guida

ADAS auto, ovvero Sistema Avanzato di Assistenza alla Guida. Si tratta di sistemi elettronici che rendono le auto più sicure. Ecco i principali

ADAS auto è l’acronimo di Advanced Driver Assistance Systems, ovvero Sistema Avanzato di Assistenza alla Guida. Si tratta di sistemi elettronici che rendono le auto più sicure, assistendo appunto l’automobilista alla guida. L’intento è quello di prevenire gli incidenti, ridurre i momenti di distrazione del conducente e correggere stili di guida scorretti.

Queste nuove tecnologie sono, infatti, composte da una serie di sensori, che insieme al software di bordo lavorano per monitorare la guida e intervenire in caso di emergenza. Si può dire che sono la base delle auto a guida autonoma del futuro, in grado di circolare su strada senza l’ausilio del conducente.

I sistemi ADAS auto sono di serie su tutte le vetture di nuova produzione a partire dal 2022. La normativa europea che rende obbligatoria l’istallazione di questi sistemi risale al 2016 (Europe on the Move). L’iniziativa europea ha come obiettivo la mobilità sicura, il rispetto ambientale e l’automazione e connessione.

Come funzionano i sistemi ADAS auto

Le auto sono dotate di un sistema centralizzato, integrato all’interno del computer di bordo, per assistere il guidatore in varie situazioni come, per esempio, la frenata, il mantenimento della corsia e l’adeguamento della velocità.

Queste nuove tecnologie, come già detto, sono composte da una serie di sensori e videocamere che lavorano insieme al software di bordo e che entrano in gioco sia durante situazioni normali di guida, sia in condizioni di pericolo.

Tramite un incrocio di dati e informazioni comunicano direttamente con il conducente lanciando segnali e avvisi preallarme o agendo direttamente su acceleratore, freno e sterzo. Alcuni di questi sistemi sono montati di serie o sono acquistabili dal catalogo degli optional. Possono, inoltre, essere attivati e disattivati.


Ti potrebbe interessare: Nuovo codice della strada: tutte le novità in arrivo

La SAE International (Society of Automotive Engineering) ha redatto un documento nel quale sono descritti i sistemi di automazione della guida di veicoli a motore, suddividendoli in 6 livelli, che partono dal Livello 0 (nessuna automazione di guida) e arrivano al Livello 5 (totale automazione di guida). 

Anche i sistemi ADAS necessitano di manutenzione. La calibrazione deve deve essere effettuata quando si rompe un dispositivo o quando si sostituisce un componente dell’auto che ha subito dei danni.

I principali sistemi Adas auto

Ecco un elenco dei sistemi ADAS auto più comunemente utilizzati sulle auto.

Cruise Control Adattivo

Questo sistema controlla e regola la velocità dell’auto e riconosce anche la distanza dal veicolo che precede. Permette, quindi, di regolare la velocità durante la marcia, considerando le condizioni del traffico e la distanza di sicurezza da mantenere con le altre vetture.

Frenata automatica di emergenza

La telecamera o il sensore situato sulla parte frontale del veicolo attiva una frenata automatica di emergenza in caso di avvicinamento all’ostacolo (veicolo, pedone, muro, albero, etc.), al fine di evitare un incidente o una collisione.

Avviso di collisione

La telecamera o il sensore posto sulla parte frontale o posteriore del veicolo è in grado di riconoscere la presenza di veicoli o altri tipi di ostacoli, emettendo un segnale sonoro di preallarme per richiamare l’attenzione del conducente. Se viene rilevato l’avvicinamento eccessivo di una vettura, tutti i sistemi si azionano per preparare l’auto al possibile tamponamento.

Rilevatore della stanchezza del conducente

Si tratta di un ausilio alla guida molto sofisticato  e ancora poco diffuso, presente soltanto su alcuni modelli di fascia premium o di nuova generazione. Tramite sensori e telecamere interne, questo sistema monitora l’attenzione del guidatore, intervenendo in caso di bisogno con avvisi acustici e richieste specifiche. In assenza di una risposta vengono attivate delle procedure, come il controllo del veicolo da parte del computer di bordo.


Ti potrebbe interessare: Scatola nera auto: da luglio scatta un nuovo obbligo

Mantenimento della carreggiata

Questo sistema permette di mantenere il veicolo sulla propria corsia, senza oltrepassarla. Può essere emesso un segnale acustico per avvisare i passeggeri all’interno dell’auto o un altro sistema corregge automaticamente la traiettoria dello sterzo.

Sensori di parcheggio

Tramite l’utilizzo di sensori a ultrasuoni o elettromagnetici, questi sistemi aiutano il conducente a parcheggiare la vettura. Possono essere posteriori, anteriori e laterali.

Blind Spot Assist

Questo sistema ADAS auto permette al guidatore di tenere d’occhio attraverso un radar o una telecamera la parte di angolo cieco che il guidatore non può vedere. In caso di pericolo di collisione, il sistema può emettere un segnale acustico, associato a un sistema visivo o perfino agire direttamente sullo sterzo nei sistemi più evoluti.

Alcolock

Noto anche come Ignition Interlock Device (IID), è un dispositivo in grado di rilevare il tasso alcolemico del conducente e di impedire l’avvio del motore se il valore è sopra la norma.

Scopri alcune soluzioni di noleggio

Fiat Panda Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Opel Corsa Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Jeep Avenger Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
Furgoni e Veicoli Commerciali Noleggio Lungo Termine con Key Renting
Audi Q3 Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
BMW X1 Noleggio Lungo Termine senza anticipo con Key Renting
×